venerdì 14 settembre 2007

Viaggio a NYC (seconda puntata :o))
Rieccomi a raccontarvi il seguito del mio viaggio a New York.
Quando ci siamo recati all’Empire State Building abbiamo comprato un carnet che ci permetteva di visitare tutte le attrazioni della città, è stato un vero affare!
Una volta scesi dall’Empire State Building siamo andati al Ground Zero.
Non ho foto, perché non mi sembrava giusto fare le foto in un luogo dove sono morte più di tremila persone. Camminando e osservando i lavori che procedono per la Freedom Tower a me veniva da piangere e non riuscivo a non ripensare alle immagini che vennero trasmesse quel fatidico 11 settembre.
La cosa sconvolgente era vedere le persone che si facevano le foto e leggere quella lunghissima lista di nomi, e io l’ho letta tutta, mi è sembrato un modo, forse sciocco, per ricordarli.
Dopo il Ground Zero siamo andati un po’ in giro e in particolare alla 5th Avenue, perché visto che i bagagli non sono ancora arrivati abbiamo fatto shopping per cambiarci.
Alessio ha comprato un’intera mise nuova da GAP mentre io da MEXX. E dopo aver fatto shopping io non ho resistito e ho dovuto mangiare uno di quegli hot dog al carrettino che si vedono sempre nei film e ho scoperto che il ketchup è troppo più buono di quello italiano.
Andiamo in albergo per cambiarci e dopo poco andiamo a cena.
Siamo in USA come possiamo non andare da Hooters? Chi è hooters? È una catena di pub americana dove le cameriere sono in shorts e magliette aderenti. Non è assolutamente volgare, ma la cosa più importante è che loro hanno inventato le CHICKEN WINGS! Solo al pensiero mi viene l’acquolina. Sono alette di pollo con salsa BBQ! SLURP!
Dopo una scorpacciata di chicken wings e un bell’hamburgerone siamo tornati a piedi in hotel, e abbiamo visto Time Square di notte, è da togliere un po’ il fiato!

L’indomani si è deciso: andiamo al MOMA!
Ci svegliamo presto e ci rechiamo al fantastico museo! Grazie al City Pass non abbiamo fatto la fila, una fortuna visto che la fila continua fuori l’edificio e fuori PIOVE!
Cosa vi posso dire del MOMA? Che è grande? Che mi sono venuti i brividi quando mi sono trovata di fronte ad un Van Gogh o un Picasso? (ma quanti Picasso ha l’America???) Che le scuole americane portano i bambini di al più quattro anni con i pastelli e gli album al museo e gli chiedono di interpretare il quadro che hanno di fronte? (Secondo me è una cosa stupenda!) Che passavo ben dieci minuti davanti i quadri?
Insomma il MOMA mi è piaciuto da morire! Ci tornerei anche domani!

Dopo il MOMA eravamo davvero stanchissimi, ma ad Alessio è venuta la splendida idea di attraversare Central Park per andare a visitare il secondo museo della giornata: il museo di Scienze Naturali, per intenderci è quello dove hanno girato il film “Una notte al museo”. Anche questo un museo enorme! Eravamo davvero troppo stanchi e abbiamo deciso di saltare direttamente al quarto piano, dove ci sono i dinosauri. Davvero centimetri stupendo: ossa di migliaia di anni, che la terra o il ghiaccio hanno conservato ed erano tutte a pochi da noi!

Dopo il museo finalmente siamo arrivati in albergo, dove ci siamo riposati non moltissimo perché era già ora ci cena.
A cena questa sera siamo stati in una delle più datate bisteccherie di New York, ai muri le foto di tutti i personaggi che avevano mangiato lì! Abbiamo mangiato benissimo. Dopo cena, era già abbastanza tardi e siamo andati in albergo.
Vi lascio e vi aspetto al prossimo post su questo viaggio bellissimo.

2 commenti:

  1. lisanna che invidia , e tu sei bravissima a raccontare!!!mi piacerebbe andare avisitare l'america ....

    RispondiElimina